News

Ha forma irregolare e fu costruito nella seconda metà del IX secolo dai Normanni, su commissione del Cardinale Benedetto Caetani D'Anagni oppure di S.Tommaso D'Aquino, secondo la testimonianza del Parroco di Francolise, Don Raimondo. Malgrado l'opera logoratrice del tempo, si presenta ancora nel suo aspetto tipologico con affreschi e decorazioni con fregi. Ha una grande storia alle spalle.

 

Ospitò sotto gli Svevi alcuni nobili Baroni fedeli a Manfredi; durante il periodo Angioino, nel 1271, fu concesso da Carlo d'Angiò come feudo ad un suo consanguineo, Simone di Monteforte, conte di Avellino. Poi passò nelle mani del conte Francesco d'Eboli, ai D'Aquino e ai principi di Caramanica. Nel 1372 divenne residenza extraurbana del Conte di Caserta, Giacomo Della Ratta. Ha ospitato anche il cardinale Benedetto Caetani futuro papa Bonifacio VIII e Luigi D'Angiò.

 

Nel 1647, divenne rifugio del brigante Domenico Colessi di Papone e dei suoi uomini. Successivamente (1734)fu visitato dal Re Carlo di Borbone e dalla sua consorte. A poca distanza dal Borgo esiste la famosa fonte Calena, ormai in disuso, cantata dai romani, nota per le virtù delle sua acque acidule.

 

Fonte: https://www.fondoambiente.it/luoghi/castello-medievale-di-francolise

Visite: 42

 

Argomenti - Tags

Cerca nel sito

Torna all'inizio del contenuto